lunedì 12 novembre 2007

Who is Cisponi?

© - Lo Bianco - Olivieri 2007Eccola, l'ho tirata fuori da un cassetto ed era sepolta dalle cose che occupavano gli strati sovrastanti i vecchi ricordi degli anni passati, accumulatisi man mano che il tempo passava.

E' una vecchia foto del Cisponi, ripreso durante una delle tante "feste delle medie" degli anni '80. Ricordate? I brufolazzi, l'ascella purificata, l'aranciata amara e il ballo della bottiglia? Ebbene, Cisponi c'era. E noi?

Mentre Cisponi cazzeggiava col "tenax" per impomatarsi il ricciolo, qualcuno di noi passava il tempo a leggere la "Critica della ragion pura" di Kant, smarrendosi nell'analisi dell'"Estetica Trascendentale" del filosofo tedesco e magari lui, il "Cispo" si smarriva tra gli arti inferiori della nostra compagna di classe, quella carina del primo banco che non ti caga neanche di striscio, concentrato nella sua personale analisi dell'"Estetica della Passera" che noi conosceremo più in là, in maniera più platonica, guardando i film di Edwige Fenech nelle seconde visioni delle domeniche pomeriggio al cinemino del quartiere.

Cisponi il figo, Cisponi il giullare della classe, Cisponi il Gaggio, Cisponi che non fà la naja per "sovrannumero" e tu parti a Bolzano o a Lampedusa per tutti i dodici mesi, Cisponi che ha il motorino e tu no, eppure tu studi e ti applichi e lui no.

E non vale nemmeno la consolazione che un giorno, noi si possa raggiungere la tanto agognata posizione sociale che pensiamo ci spetti, mentre il Cisponi possa languire nella precarietà riservata a quelli che, come lui, non avrebbero la caratura per aspettarsi altro dalla vita. Perché Cisponi riuscirà a stupirci anche in questo caso e rischieremmo di vedercelo un giorno ad occupare i posti chiave, quelli che contano, tipo: capo-ufficio personale della grande azienda alla quale noi abbiamo intenzione di presentare il nostro curricula, sperando nell'assunzione, oppure in politica schierato con la maggioranza di turno e vederlo in TV a pontificare sulla meritocrazia, mentre noi saremmo costretti ad emigrare nella speranza di un futuro migliore, attanagliati dal precariato più becero.

Lo abbiamo avuto tutti un Cisponi nella vita, fateci caso. Alla fine non ci resta che essere dalla parte del Cisponi, il politically incorrect per eccellenza, lo stronzo per antonomasia, il paraculo per ogni circostanza. Forse è per questo che ci sta simpatico, proprio come Superman. Perché noi non potremmo mai essere come Superman anche se ci piacerebbe, così come non potremmo mai avere la faccia di culo di Cisponi, ma vorremmo tanto avercela.

Cisponi regna e ha tutte le risposte!

24 commenti:

Antonio ha detto...

Cisponi regna.

Ottima sintesi.

e viva gli a-ha!

Bruno ha detto...

Gli A-ah sono invisi al Cisponi, che preferisce gli Iron Maiden, ricordalo!
Cisponi è il verbo!

bruno enna ha detto...

Comunque, mi deve trecentosettantasette euri e 22 centesimi.

Bruno ha detto...

@Bruno Enna> Toglimi una curiosità, glieli avevi prestati o te li ha estorti con prepotenza?

emo ha detto...

Cisponi, ti amo!

Silvio ha detto...

A me è sempre stato cordialmente sulle palle. Ma, visto che è amico vostro, faccio sempre finta di niente.

bruno enna ha detto...

Me li ha estorti, dicendo che servivano a pagare la cauzione per far uscire di galera sua sorella. Poi ho scoperto che il bastardo era figlio unico.
Cisponi non è intelligente, ma la sua idiozia fa tenerezza. Probabilmente è davvero convinto di avere una sorella...

Antonio ha detto...

no, guarda che quella dei Maiden era una finta...

Cispo ama solo gli A-ha.

Sa cantare tutta Take on Me a rutti.

Chidete a Giorgia cosplay...

Marco ha detto...

Che dire, mi inchino umilmente di fronte a questa nuova meraviglia di blog! Ahahah che figata! ^___^

Luigi Serra ha detto...

Ma io questo tipo l'ho conosciuto!
Finalmente conosco il suo nome. Grazie, Bruno.

emo ha detto...

@silvio> vuoi fare solo il bastian contrario perchè sei invidioso. non dico altro.

Silvio ha detto...

@emo>azz... mi hai scoperto! E' vero, anch'io ho amato Cisponi, per un breve ma tumultuoso periodo della mia vita, ed ora non sopporto che siate voi i suoi amici del cuore. E, caro Bruno Enna, sappi che a me non importava prestargli i soldi pur sapendo che quella vacca di sua sorella (una cozza, diciamolo) esisteva solo nella sua mente e che quindi non li avrei mai avuti indietro, nemmeno in natura.

Bruno ha detto...

@Emo> Queste dichiarazioni d'amore al Cispo, se da lui mal interpretate, posso essere deleterie per il setto nasale, sappilo!

@Silvio> Anche noi facciamo finta di niente, per i motivi di setto nasale di cui sopra!

@Bruno Enna> Incredibile, di solito a me li estorceva per comprarsi le Girelle Motta e lo diceva senza pudore.

@Antonio> E' uguale, qualsiasi cosa gli piaccia, mi vede d'accordo. "Qualcuno ha qualcosa in contrario?", direbbe lui.

@Marco> Fai bene ad inchinarti al suo cospetto. Sempre con le spalle rivolte al muro, però.

@Luigi Serra> Non dubitavo che tu l'avessi conosciuto. Di la verità, ti ha cambiato la vita, eh?
Per i ringraziamenti, divido il merito con Fabrizio. Così Cisponi saprà dividere equamente le rappresaglie tra me e il Lo Bianco!

Design270 ha detto...

Cisponi è mica quello a cui ho spiegato tutto il programma di storia dell'arte del 3° anno di Corso e a lui hanno chiesto Donatello (30 sul libretto) e a me hanno chiesto Kandinsky, Pollock e il Fluxus (maledettissimo 28). Il simpatico figlio di bagascia che non te lo mette nel culo per cattiveria ma chissà perché sta sempre un passo avanti a te.
La meritocrazia pensa che sia un regime totalitario e impenna con il motorino che non è suo imbelinandosi rovinosamente strappando la giacca nuova e urlando "ma porca troia la giacca nuova!", non si accorge del proprietario del motorino che piange alle sue spalle. Mica è lui?

Marco ha detto...

Ahahah ci puoi giurare, questo è poco ma sicuro ahahah! :)

lele corvi ha detto...

conosco il soggetto... Una sagoma! ancora oggi durante le pizzate annuali tra amici si raccontano le sue gesta e, seppur ripetute decine di volte, fanno sempre scompisciare.

Bruno ha detto...

@Design270> Esatto caro Andrea, preciso! E' proprio lui, il "tuo" Cisponi; come non amarlo?

"Se non sai se scegliere tra l'uovo e la gallina, il bianco o il nero, la botte piena o la moglie ubriaca, chiedi a Cisponi.
Cisponi ha la risposta, sempre."

dal I° Libro del Cisponi - cap. 27 - c.v. 306 bis

Riccardo Torti ha detto...

mitici!!!

Design270 ha detto...

solo questo
http://it.youtube.com/watch?v=UhHhXukovMU

emo ha detto...

@silvio> è una cozza o una vacca? deciditi, perchè ne va del buon gusto.

Bruno ha detto...

@Lele Corvi> Già, e guai a non ridere! :-)))


@Riccardo Torti> Grazie. Anche tu ti unisci alla schiera di chi rilascia giudizi positivi, per paura di ritorsioni da parte del Cispo, eh? Benvenuto nel club! :-)


@Design270> Geniale trailer, Andrea! Anche Cispo era un fan di Franco Franchetti! Grazie anche a nome suo.
:-D

Silvio ha detto...

@emo> Quella cozza di una vacca della sorella del Cisponi, cos'altro si può dire di lei, se non che si arrampicava come una scimmia (non dirò sulla liana di chi)?

evacarriego ha detto...

io lo conosco, ma ha un altro nome, che costì non posso fare

lo linko in apnea, è fantastico, bravo bruno

Bruno ha detto...

@Eva Carriego> Che onore, il link al tuo blog! Il Cisponi ne sarà lusingato e poco importa se lui non conosce il significato della parola "lusingato". Gli basterà provare inconsapevolmente questa sensazione! Ciao.